Eventi in vetrina

Spira Mirabilis: incontro con i registi D’Anolfi e Parenti

data 18 febbraio 2017 17:30
dove Cinéma Sala Pegasus Piazza Bovio, 06049 Spoleto
info Facebook

✶ ✶ ✶ EVENTO SPECIALE ✶ ✶ ✶
• Sabato 18 febbraio • ore 17:30 •
Con il patrocinio del Comune Di Spoleto
all’interno della rassegna ▪︎Incontri. Il nuovo cinema italiano▪︎
I registi • MASSIMO D’ANOLFI e MARTINA PARENTI •
incontreranno il pubblico della città in occasione della proiezione del loro ultimo film Spira Mirabilis
presentato in concorso alla ▶︎ 73ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e accolto con sei minuti di applausi.
► Modera l’incontro Roberto Lazzerini

✶ ✶ ✶ Il lavoro dei registi ha ottenuto la prestigiosa “Qualifica film d’essai con attestazione di eccellenza” dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema.

“Spira mirabilis offre allo spettatore un’esperienza di riconoscimento del mondo”. Giulio Sangiorgio

“Un film che chiede di essere spettatori partecipi, portatori di un nuovo pensiero, più libero e consapevole”. Daniela Persico

“D’Anolfi e Parenti sembrano idealmente mettersi a fianco del loro spettatore, per meglio mostrargli quel che hanno visto, e cercare di goderne insieme”. Michele Sardone

“D’Anolfi e Parenti, coppia di cristallino rigore e sicura emozione. In una esaltazione del fare, costruire, scegliere, ricordare, e connettere, addirittura inebriante per chi ha pazienza e curiosità.” Fabio Ferzetti,

► IL FILM
Simbolo di perfezione e di infinito, “la spirale meravigliosa”, Spira mirabilis come venne definita dal matematico Jackob Bernoulli, è una spirale logaritmica il cui raggio cresce ruotando e la cui curva si “avvolge” intorno al polo senza però raggiungerlo.
I registi hanno preso a prestito questo simbolo per raccontare la sfida massima di ogni essere umano: vivere oltre la propria mortalità pur accentandola come dimensione ineluttabile.

A comporre il disegno della Spirale Meravigliosa cinque elementi che accompagnano lo spettatore in un viaggio intorno al mondo:
• IL FUOCO rappresentato da Leola One Feather e Moses Brings Plenty, una donna sacra e un capo spirituale, e la loro piccola comunità Lakota da secoli resistenti a una società che li vuole annientare;
• LA TERRA con le statue del Duomo di Milano sottoposte a una continua rigenerazione;
• L’ARIA per Felix Rohner e Sabina Schärer, una coppia di musicisti inventori di strumenti/scultura in metallo;
• Shin Kubota per L’ACQUA, uno scienziato cantante giapponese che studia la Turritopsis, una piccola medusa immortale;
• L’ETERE è Marina Vlady, che dentro un cinema fantasma, ci accompagna nel viaggio narrando L’Immortale di Borges.

spira

Condividi: Inserito da francescomda